UNA GIORNATA DI SPORT DEDICATA AI BAMBINI, ADOLESCENTI E GIOVANI.
Partecipa ai tornei!! ricchi premi ti aspettano!
GIORNATA DI SPORT NON COMPETITIVA APERTA A TUTTA LA CITTADINANZA. BASTA PARTECIPARE, NON VINCERE.

Da sempre lo sport è riconosciuto come canale e strumento privilegiato per l’aggregazione e nello stesso tempo la condivisione e crescita degli individui che lo praticano e che lo seguono.
Dai benefici fisici a quelli di natura più strettamente psicologica lo sport attraversa trasversalmen-te le fasce della popolazione coinvolgendole in maniera assolutamente democratica rispetto all’aumento della qualità della propria vita. Meno democratica risulta invece l’accessibilità allo stesso, sia per quelle persone con problemi di disabilità, fisica o psichica, sia per le fasce di minori e anziani che soffrono di un disagio di tipo socio-economico. Barriere differenti che limitano lo svi-luppo come individui e come cittadini.
La mancanza di strutture idonee e l’assenza o, più spesso, la realtà sommersa di enti promotori di attività sportive accessibili sia a persone con disabilità che alle fasce più deboli ed economicamen-te più svantaggiate, rende il panorama delle opportunità di crescita confinato in spazi e tempi troppo limitati e circoscritti. Troppo spesso, la mancanza di una vetrina promozionale per sport di nicchia ma altrettanto spettacolari e coinvolgenti in un processo di crescita relega in secondo pia-no alcune discipline che potrebbero essere facilmente praticabili in contesti urbani pubblici senza la necessità di impianti sportivi specifici.
L’obbiettivo generale perseguito dall’iniziativa “SPORTABILIA IN MONLUE’ 2016” è quello di valo-rizzare lo sport, prevalentemente dedicato a bambini, preadolescenti e adolescenti, come ambito privilegiato di socializzazione unendo realtà associative del territorio di Milano, cittadinanza ed i-stituzioni in qualità di attori e promotori attivi di integrazione ed inclusione.
Importante per le fasce adolescenziali è vivere esperienze sportive a contatto con i propri coetanei vivendo un’esperienza con altri giovani con disabilità fisica e/o mentale. Utilizzare lo sport come mezzo per abbattere ogni barriera fisica e mentale.

Categorie: EventiNews-